Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Messaggio di fine anno e di auguri per un felice 2024 del Console Generale Nicola Bazzani

Foto per messaggio di fine anno

Auguro innanzitutto a tutti i connazionali della mia circoscrizione, alle istituzioni, alla rete consolare onoraria e agli amici e amiche dell’Argentina, una buona fine del 2023 ed un buon inizio dell’anno nuovo.

Sono passati oramai quasi cinque mesi dal mio arrivo a Bahía Blanca come Console Generale, con lo sfidante compito di coprire il bellissimo e amplissimo territorio di tutta la Patagonia.

Nel mio messaggio di saluto iniziale avevo affrontato alcuni temi che mi ripromettevo di sviluppare durante il mio mandato.

Questa è l’occasione giusta per fare con voi il punto di situazione e guardare avanti.

Anzitutto un pensiero di vicinanza a coloro che sono vittime dell’emergenza climatica che ha colpito duramente Bahía Blanca. Il lutto per le vittime, gli sfollati, i disastri non hanno impedito alla città di riprendersi con coraggio. Apprezziamo l’impegno di tutti, sanitari, forze dell’ordine, pompieri, squadre d’emergenza e volontari, e della guida dell’Intendente di Bahía Blanca e della sua squadra.

Anche in Consolato abbiamo avuto le nostre difficoltà. Grazie al duro lavoro del personale, siamo orgogliosi di aver potuto riaprire fin dal primo giorno lavorativo dopo l’uragano ed offrire servizi ai molti connazionali che ne avevano la necessità’.

L’impegno di tutto il personale e l’ottimo lavoro dei miei predecessori ci hanno permesso quest’anno di raggiungere la cifra record di 7830 passaporti validi emessi, quasi il 17% in più rispetto allo scorso anno. Abbiamo ridotto i tempi di attesa da 12 a 5 settimane e diffuso pressoché totalmente l’uso del Fast It in linea con l’intenzione di avere servizi moderni ed efficaci per i connazionali.

Con l’intenzione di stare più vicini agli italiani dell’amplissima circoscrizione, mi sono recato in visita nella provincia di Neuquén, a Tres Arroyos, a Punta Alta, nonché’ ad Ushuaia e a San Carlos de Bariloche, offrendo in queste due ultime città i servizi del funzionario itinerante. Abbiamo già programmato altre tappe del funzionario itinerante nelle altre province della circoscrizione per il prossimo anno.

Ad Ushuaia abbiamo attivato la prima postazione passaporti permanente della circoscrizione, grazie all’eccellente lavoro del nostro Agente Consolare Onorario. Mi riprometto di attivarne una seconda in un’altra provincia nella prima parte del prossimo anno.

Abbiamo inoltre individuato tre nuovi Corrispondenti consolari nelle citta’ di Villa Regina, Neuquén e Tres Arroyos, e stiamo lavorando per aggiungerne almeno un altro in una importante località per il prossimo anno.

Abbiamo mantenuto un livello costante di ricostruzione di cittadinanze per discendenza, con oltre 4100 pratiche concluse. L’aumento considerevole di domanda per questo servizio non ci ha impedito di migliorarne la qualità, riformulando la messa a disposizione dei turni e tentando di ovviare, in maniera sempre migliore, all’azione di gestori estranei a questo Consolato Generale, con l’eliminazione dal sistema Prenot@mi di quei turni non correttamente riconducibili agli utenti individuali.

Non solo servizi più funzionali. Abbiamo provato ad elevare il livello dell’offerta culturale e linguistica con eventi in Bahía Blanca ed in diverse città della circoscrizione. Ricordo, tra gli altri, il seminario universitario su impresa e italianità, le mostre Benfatto e Calvino Qui e Altrove, con tappe a Punta Alta e prossimamente a Monte Hermoso, il film “Dante” proiettato a Bariloche, un corso online di cinema e teatro contemporaneo italiano ad Ushuaia (a gennaio), vari eventi collegati alla Settimana della Cucina italiana e alla Settimana della Lingua Italiana, presentazioni di libri su autori italiani e sulla storia italiana, il concerto di Tosca e Teresa Parodi a Bahía Blanca in occasione della campagna internazionale per eliminare la violenza sulle donne.

Molte volte ho avuto il piacere di aprire le porte del Consolato alle scuole, ai giovani studenti, italiani e non, interessati a conoscere di più sull’Italia con visite alla nostra bellissima Sede. Essi rappresentano il futuro ed è per me un piacere ed un onore intrattenermi con loro. Continueremo di sicuro nel corso del 2024.

Spero anche che la nuova forma di comunicare con i nostri profili social sia di vostro gradimento: raccontarci, dare informazioni, raccogliere opinioni. Stiamo lavorando per migliorarla ulteriormente e per essere più presenti anche sui mezzi tradizionali. Al riguardo, è giusto dare merito al programma PIzzaBirraRadio di Radio Nacional, realizzato dalla rete dei giovani italiani di Bahía Blanca, che ha vinto quest’anno il premio Ceibo UCADE come miglior programma per le collettività in Argentina.

Consapevole che vi sia ancora molto da fare, contiamo sinceramente sulla vostra collaborazione e sui vostri continui suggerimenti per il futuro.

Vi auguro un buon 2024!